20/05 2020

INIZIATIVE COVID-19 D.L. "CURA ITALIA"


La Fondazione ha aderito a un progetto promosso dall’Amministrazione comunale di Siena, volto a mettere a disposizione in tempi brevi delle micro e piccole imprese, con sede nella provincia di Siena, anticipi sui finanziamenti dalle stesse richiesti alle banche ai sensi dell’articolo 13 D.L. 23/2020 - Decreto “Cura Italia”. Le imprese potranno contare su un’immediata iniezione di liquidità che potrà consentire di ripartire con minore apprensione o, nel peggiore dei casi, di evitare di ricorrere a soggetti non istituzionali.
In relazione a ciò, il 18/05/2020 abbiamo firmato una convenzione con le Banche di Credito Cooperativo, nello specifico Banca Centro, Chianti Banca e Banca Valdichiana, per il rilascio da parte nostra di una parziale garanzia e agevolare cosi la concessione di un anticipo nella misura del 50% dell’importo del finanziamento richiesto dalla impresa a valere sul citato decreto “Cura Italia” con un importo massimo di euro 50.000,00.
Le banche sopraindicate hanno destinato a tale operatività un plafond - ossia la somma complessiva massima delle operazioni della specie - di euro 5.000.000 ciascuna per complessivi euro 15.000.000.
Le imprese, che intendano usufruire di quest’opportunità, dovranno rivolgersi a una delle filiale delle banche sopraindicate operanti in provincia di Siena, e, contemporaneamente alla richiesta del finanziamento Cura Italia, chiedere un anticipo nella misura del 50% firmando, nel contempo, la domanda di richiesta di rilascio garanzia alla Fondazione, utilizzando della semplice modulistica già predisposta e disponibile presso la filiale della banca. Le banche, in tempi veramente brevi, effettueranno la valutazione della richiesta verificando, in particolare, che il cliente abbia i requisiti previsti dal decreto.
Per quelle ritenute meritevoli le Banche trasmetteranno, tramite posta elettronica, alla sede della nostra Fondazione, le richieste di rilascio di garanzie e la relativa documentazione. La Fondazione, entro 5 (cinque) giorni lavorativi, invierà, sempre via mail, la garanzia alla banca che, a sua volta, provvederà alla apertura di credito, su un conto corrente specifico, per un importo pari l'anticipo richiesto, applicando favorevoli condizioni. L'intervento della Fondazione, compreso il rilascio della garanzia, sarà a titolo gratuito, senza commissioni o rimborso spese.
Per ulteriori informazioni contattare la nostra sede, dal lunedì al venerdì, al n. 0577-210286 dalle 9:30 alle 12:30.